Astrologia Previsionale - Astrologia oraria, elettiva, classica e Magia Astrologica

L'INTERPRETAZIONETECNICHE PREVISIONALILEZIONI DI MAGIA ASTROLOGICAMAGIA VERDENUOVI SAGGIorariaelettivaorafinanzORARIA AVANZATA (2)macrocosmotarocchificinotarocchidimoremagia e teurgiafinanziariamondialepietreRAGGILIBRO DECANILIBRO STELLEbeheniane

Per chi vuole approfondire la conoscenza dell’astrologia oraria al fine di specializzarsi nella materia:
G. ALBANO: TRATTATO DI ASTROLOGIA ORARIA TRADIZIONALE, YOUCANPRINT E LULU, 2012
Tutti i miei libri possono essere acquistati qui con lo sconto del 25%
http://www.lulu.com/spotlight/Astrologo
Chi è interessato può anche seguire il mio CORSO ON LINE DI ASTROLOGIA ORARIA TRADIZIONALE
http://www.astrologiaprevisionale.net/ita/corso-di-astrologia-oraria-classica


Per informazioni sui corsi di Astrologia Oraria, Elettiva, Genetliaca classica, Astrologia di base e Magia Astrologica e talismanica cliccate qui #!ita-corsi

LA MUTUA RICEZIONE IN ASTROLOGIA ORARIA, GENETLIACA E MONDIALE

LA MUTUA RICEZIONE IN ASTROLOGIA ORARIA, GENETLIACA E MONDIALE (Articolo pubblicato nel numero autunnale del 2012 della rivista "Linguaggio Astrale", e che nella parte relativa all'astrologia oraria è tratto dal mio "Trattato di astrologia oraria tradizionale", fresco di pubblicazione).

 L’articolo esamina i possibili significati della mutua ricezione in astrologia oraria, genetliaca e mondiale. Viene evidenziata in particolar modo quella sorta di interscambiabilità o fungibilità tra i due pianeti che è uno degli effetti più interessanti della mutua ricezione.

Due pianeti sono in mutua ricezione quando ciascuno è in una dignità maggiore dell’altro, o in almeno due dignità minori (triplicità, termini, decano). La mutua ricezione può essere pura o mista. La forma pura si ha quando lo scambio avviene tramite lo stesso tipo di dignità (per esempio la Luna in Cancro e Giove in Toro sono ciascuno nell’esaltazione dell’altro). Nella forma mista si tratta invece di dignità di tipo diverso (per esempio il Sole in Toro e Venere in Ariete, con il Sole che è nel domicilio di Venere e Venere che è nell’esaltazione del Sole).
Tra due pianeti in mutua ricezione c’è sempre un forte legame il cui significato dev’essere desunto dal contesto, ma la mutua ricezione pura è più forte di quella mista, e quella in cui ciascun pianeta è in una dignità maggiore dell’altro è più forte di quella che avviene tramite due dignità minori.

Astrologia oraria. Conviene innanzitutto distinguere tra ricezione semplice e mutua ricezione. La ricezione semplice migliora gli effetti di qualsiasi aspetto rendendo meno problematici anche quadrati e opposizioni. Se quindi tra il significatore del consultante e quello della cosa oggetto della domanda vi è un aspetto con ricezione, la cosa sarà  ottenuta con più facilità e soddisfazione di quanto non sarebbe accaduto con lo stesso aspetto senza la ricezione. Ma la ricezione semplice è rilevante soltanto se tra i due pianeti c’è un aspetto (almeno per quanto riguarda il verificarsi di un evento). Altra cosa è la disposizione d’animo verso qualcosa o qualcuno, che può essere indicata anche dalla ricezione semplice, ma in questo caso sarebbe forse più corretto parlare di “disposizione”, visto che gli autori classici usano il termine “ricezione” soltanto in presenza di un aspetto. In ogni caso in questo articolo ci occupiamo soltanto dei casi in cui la domanda verte sul verificarsi di un evento.
Quanto alla mutua ricezione, essa è invece rilevante anche se tra i due pianeti non c’è un aspetto, e questo anche al fine del verificarsi dell’evento oggetto della domanda. 
Ecco dunque alcuni effetti tipici della mutua ricezione in astrologia oraria:

In alcuni casi la mutua ricezione può sostituire un aspetto tra i due principali significatori. Capita a volte che il significatore del consultante e quello della cosa richiesta sono in mutua ricezione ma non sono legati da alcun aspetto applicativo. A questo riguardo W. Lilly afferma che la mutua ricezione può anche fare le veci di un aspetto applicativo , e l’esperienza  in linea di massima conferma questo principio almeno in quei casi in cui un aspetto non è strettamente indispensabile a dare una risposta affermativa alla domanda. Vi sono infatti alcuni tipi di domande che non presuppongono necessariamente un aspetto tra i significatori, nel senso che una risposta affermativa può essere indicata anche da altri elementi della carta. Per esempio in una domanda come: “Avrò figli?” la tradizione non richiede necessariamente un aspetto applicativo con il signore della quinta casa. Ecco quindi che una mutua ricezione tra il signore dell’Ac e quello della quinta può da solo bastare a dare una risposta affermativa. Oppure: “Supererò l’esame?”, con il signore dell’Ac in mutua ricezione con il signore della decima”: “si, lo passerai”. (Esami e concorsi sono una forma di profitto che si può trarre dalla propria preparazione, e quindi sono rappresentati dalla decima casa intesa come seconda casa dalla nona) .
In altri casi però la risposta positiva alla domanda presuppone necessariamente la presenza di un aspetto o congiunzione tra i significatori. In questi casi se ci sono altri fattori che indicano il contrario non sempre la mutua ricezione basta a garantire l’ottenimento della cosa richiesta. Secondo alcuni autori classici la mutua ricezione può avere gli stessi effetti di un aspetto tra i due pianeti soltanto se essi si trovano in segni tra loro configurati . Per esempio Marte in Gemelli e Mercurio in Scorpione sono in mutua ricezione ma non in segni configurati. In questo caso, seguendo la tradizione, la mutua ricezione non dovrebbe produrre gli stessi effetti di un aspetto tra i due pianeti per quanto riguarda il verificarsi dell’evento oggetto della domanda.
Ma in realtà l’esperienza insegna che in oraria l’elemento determinante non è la distinzione tra segni configurati e non, bensì tra domande che richiedono necessariamente la presenza di un aspetto e domande che invece possono indicare un “si” anche in altri modi. In questi ultimi casi la mutua ricezione con il significatore della cosa richiesta è un fattore così significativo da poter bastare da solo a rispondere affermativamente alla domanda, e questo anche se i due pianeti sono in segni non configurati. Nel caso in cui è invece necessaria la presenza di un aspetto la mutua ricezione da sola non basta se nella carta non vi sono altre conferme della cosa. Per esempio ho spesso interpretato domande orarie relative a scommesse sportive, e ho sempre verificato che se non vi è aspetto tra il signore dell’Ac (o la Luna) e quello dell’ottava (i soldi del bookmaker) la mutua ricezione da sola non basta a garantire la vittoria. Si tratta infatti di questioni la cui risposta affermativa richiede necessariamente la presenza di un aspetto.

Due pianeti in mutua ricezione collaborano tra loro e non possono mai ostacolarsi a vicenda. La cosa può essere rilevante in caso di aspetti disarmonici o di potenziali proibizioni. Per esempio se il significatore del consultante e quello della cosa richiesta si applicano all’opposizione senza ricezione, il più delle volte la cosa non sarà ottenuta, o comunque gli svantaggi o la fatica per ottenerla supereranno i vantaggi, o vi sarà un successivo pentimento. Se si applicano all’opposizione con ricezione, la cosa potrà essere ottenuta, ma sempre con travaglio e rischi di successivo pentimento, sebbene un  po’ attenuati dalla ricezione. L’opposizione con mutua ricezione indica invece che la cosa potrà essere senz’altro ottenuta e le difficoltà saranno ancor minori che in caso di ricezione semplice.
Per quanto riguarda le proibizioni, è impossibile che un pianeta in mutua ricezione con il significatore del consultante e/o con quello della cosa richiesta possa proibire l’ottenimento di quest’ultima. Se per esempio l’evento desiderato è indicato da un aspetto tra la Mercurio in Ariete e Giove in Leone, ma prima di poter perfezionare questo trigono Mercurio s’imbatte nel sestile di Marte in Gemelli, sicuramente Marte non proibirà la successiva connessione tra la Luna e Giove, essendo in mutua ricezione con il pulsans . Del resto da questo punto di vista anche la ricezione semplice produce effetti simili.

Il legame instaurato dalla mutua ricezione può portare fino all’interscambiabilità o fungibilità tra i due significatori anche ai fini dell’aspetto rilevante. Questo effetto è forse quello che con maggior frequenza ho incontrato nella mia pratica oraria, anche se i testi antichi e moderni che ho letto finora non sono affatto chiari a questo riguardo. Il punto è che a taluni effetti è come se ciascun pianeta avesse un’altra collocazione virtuale nel luogo in cui si trova il pianeta in mutua ricezione con lui. Ma attenzione: questo non significa che in virtù della mutua ricezione un pianeta peregrino acquista dignità essenziale soltanto in virtù di questo legame con un segno in cui è dignificato. Marte in Gemelli resta Marte in Gemelli, e non lo si può considerare “come se” fosse nel proprio domicilio soltanto in virtù della sua mutua ricezione con Mercurio in Ariete.
Diremo piuttosto che la mutua ricezione crea una sorta di fungibilità tra i due pianeti che può avere molta rilevanza, e non soltanto in astrologia oraria. A volte, infatti, il “si” alla domanda non è indicato da un diretto aspetto tra il significatore del consultante e quello della cosa richiesta, ma da un aspetto formato da un pianeta che è in mutua ricezione con l’uno o l’altro dei due, e questo proprio in virtù dell’interscambiabilità tra questo pianeta e il significatore principale. In altre parole: il significatore del consultante che si applica ad un pianeta in mutua ricezione con il significatore della cosa richiesta, o viceversa il significatore della cosa richiesta che si applica ad un pianeta in mutua ricezione con il significatore del consultante. Di solito il contesto della faccenda lascia intendere che c’è un concreto motivo che giustifica questa fungibilità.
Ricordo per esempio che una volta mi fu chiesto se un affittuario moroso avrebbe pagato il dovuto così come aveva promesso. Per la risposta affermativa era necessario un aspetto tra il signore dell’ottava casa (i soldi della controparte) e quello dell’Ac o della seconda (o la Luna). In questo caso l’aspetto c’era, ma a formarlo non era il signore dell’ottava, bensì un pianeta in mutua ricezione con lui. Ebbene, alla fine i soldi arrivarono, ma il bonifico fu effettuato dal conto corrente di una terza persona che pagava per conto del debitore.

In altri casi accade che il consultante e/o la cosa richiesta hanno una sorta di “doppia faccia”, così che ciascuno dei due pianeti in mutua ricezione rappresenta uno dei due aspetti della stessa cosa o persona, e in alcuni casi ci troviamo di fronte a due diverse serie di eventi indicati dagli aspetti formati da ciascuno dei due pianeti in mutua ricezione.
Un esempio gioverà a chiarire meglio la questione. Da un po’ di tempo ho iniziato a pagare le bollette on line tramite il sito delle Poste. La prima volta l’operazione è andata facilmente a buon fine. Quando però un mese dopo ho riprovato a farlo, una volta inserito il pagamento nell’apposito carrello non riuscivo a completare l’operazione. In seguito ho deciso di riprovarci, ma prima di farlo ho posto una domanda oraria: “Riuscirò a pagare la bolletta tramite il sito delle Poste?”. (Non a caso ho scelto questo caso “banale”: in base alla mia esperienza, infatti, l’astrologia oraria funziona bene non soltanto per le questioni di una certa importanza, ma anche per le quisquilie, e in questo non posso che concordare con John Frawley, il quale afferma che se assumiamo un punto di vista superiore le nostre consuete gerarchie di valori assumono ben poco significato, e anzi appaiono probabilmente ridicole).
Il sottoscritto è rappresentato da Mercurio signore dell’Ac, e la sua diretta applicazione con ricezione al sestile della culminante Venere garantisce una felice conclusione della faccenda. La Luna corre a vuoto, e la sua separazione dal quadrato di Venere indica l’errore che avevo fatto fino ad allora e che mi aveva impedito di pagare. In presenza dell’aspetto di Mercurio la corsa a vuoto della Luna poteva tutt’al più ritardare un po’ la soluzione, ma non certo impedirla. Notiamo che Mercurio è in mutua ricezione con Marte che si trova in una casa cadente (la dodicesima). E Saturno si oppone a Marte antiscia…Le cose andarono così: una volta inserite nel carrello le disposizioni di pagamento, mi bloccai ancora una volta perché non sapevo come continuare per versare effettivamente la somma. Ma il giorno dopo, tornando sul sito delle Poste fiducioso nell’intercessione di Venere che mi avrebbe aiutato nella difficile missione, ebbi un lampo di genio, e andando giù con l’apposita freccetta avvistai finalmente l’apposito pulsante: PAGA. 
Mi rendo conto che aver scelto proprio questa carta come esempio non mi aiuta a fare una grande figura, ma sono cose che capitano a chi ha troppo spesso la testa rivolta al cielo. In ogni caso l’aspetto formato dal signore dell’Ac indicava la felice conclusione della faccenda, mentre quello formato da Marte (pianeta in mutua ricezione con lui, appunto) indicava un altro parallelo corso degli eventi, e cioè che sarei nuovamente incappato nel problema prima di riuscire a risolverlo. E questo ritardo è confermato anche dalla Luna vuota di corsa.

sidebar_tarocchiNUOVI SAGGILEZIONI DI MAGIA ASTROLOGICAMAGIA VERDE
sidebar_mondiale
sidebar_orafinanz
sidebar_tecnicheprevisionali
sidebar_linterpretazione
sidebar_pietre
sidebar_oraria
sidebar_o
sidebar_magiaastraleok
sidebar_ficino
sidebar_fina
cartina_1466506548124
sidebar_320

Il sottoscritto è rappresentato da Mercurio signore dell’Ac, e la sua diretta applicazione con ricezione al sestile della culminante Venere garantisce una felice conclusione dellafaccenda. La Luna corre a vuoto, e la sua separazione dal quadrato di Venere indica 

l’errore che avevo fatto fino

ad allora e che mi aveva impedito di pagare. In presenza dell’aspetto di Mercurio la corsa a vuoto della Luna

poteva tutt’al più ritardare un po’ la

soluzione, ma non certo impedirla. Notiamo che Mercurio è in mutua ricezione con Marteche si trova in una casa cadente (la dodicesima). E Saturno si oppone a Marte

antiscia…Le cose andarono così: una volta inserite nel carrello

le disposizioni dipagamento, mi bloccai ancora una volta perché non sapevo come continuare per versareeffettivamente la somma. Ma il giorno dopo, tornando sul sito delle Poste fiducioso

nell’intercessione di Venere

che mi avrebbe aiutato nella difficile missione, ebbi un lampodi genio, e andando giù con l’apposita freccetta avvistai finalmente l’apposito pulsante: PAGA.

Mi rendo conto che aver scelto proprio questa carta come esempio non mi aiuta a fare unagrande figura, ma sono cose che capitano a chi ha troppo spesso la testa rivolta al cielo.

In ogni caso l’aspetto formato dal signore dell’Ac indica

va la felice conclusione dellafaccenda, mentre quello formato da Marte (pianeta in mutua ricezione con lui, appunto)indicava un altro parallelo corso degli eventi, e cioè che sarei nuovamente incappato nelproblema prima di riuscire a risolverlo. E questo ritardo è confermato anche dalla Lunavuota di corsa. Altro esempio. Un ragazzo aveva iniziato a corteggiare la migliore amica di una sua ex,ma aveva notato che lei da un lato sembrava incoraggiarlo, dall’altro era sfuggente, e talora addirittura fredda con lui. Il suo sospetto era che la sua ex fosse gelosa e che l’altra ragazza si contenesse proprio perché temeva che, dandogli corda, avrebbe perso un’amica. Nella carta oraria sorgeva il Sagittario, quindi il ragazzo era rappresentato da Giove e la ragazza da Mercurio a 25 Pesci. Mercurio era in mutua ricezione mista con Marte in Vergine (Mercurio era nella triplicità e termini di Marte, Marte nel domicilio-esaltazione di Mercurio). Mercurio nel domicilio di Giove indicava che la ragazzaricambiava i sentimenti del consultante, ma la sua mutua ricezione con Marte che si trovava nell’esilio di Giove sembrava indicare il contrario, quindi rappresentava forse un’altra parte di lei che era assai meno entusiasta dell’idea di avviare una relazione con il ragazzo. La situazione corrispondeva a quella descritta dal consultante, ma bisogna tener presente che le indicazioni desumibili dal signore della casa sono le più importanti, in quanto si tratta del vero e proprio significatore della persona (o della cosa). Il punto è che Marte governava la quinta casa, cioè l’undicesima dalla settima: l’ostacolo eraquindi rappresentato proprio dall’amica della ragazza! Quel Marte in mutua ricezione con  Mercurio, quindi, indicava contemporaneamente sia un aspetto del comportamento della ragazza (che talora lo trattava freddamente), sia la causa di tutto ciò (il suo attaccamento all’amica che effettivamente era gelosa). La mutua ricezione Mercurio-Marte, infatti, esprimeva anche il forte legame tra le due ragazze.Ho potuto quindi rassicurare il consultante circa i sentimenti della ragazza verso di lui: se talora lo trattava con freddezza era soltanto perché, essendo la sua amica gelosa, temeva che una eventuale relazione con lui compromettesse la loro amicizia.


La mutua ricezione nella genetliaca.

 Anche in questo ambito della nostra materia la mutua ricezione indica uno stretto legame tra i due pianeti e ciò che essi significano nella genitura, con riferimento sia ai loro significati naturali, sia a quelli che assumono accidentalmente per presenza o governo. Anche in questo caso, quindi, si ha una sorta di

interscambiabilità, il cui significato nel caso concreto dev’essere ricostruito dall’inte

rprete.Di solito, come sempre accade in astrologia, i significati operano a più livelli diversi.Prendiamo per esempio il tema natale di Vasco Rossi, in cui vi è una mutua ricezione traVenere (che governa la seconda e la nona casa e si trova nella quarta) e Saturno (chegoverna la quinta e la sesta e si trova sulla cuspide della seconda). 



cartina_1466524183802

Poiché la quinta è la casa dell’arte e la seconda quella dei beni, la mutua ricezione indicainnanzitutto un legame tra i due ambiti, e infatti i guadagni di Vasco Rossi derivano dallamusica. La cosa è confermata dalla congiunzione Saturno-Nettuno sulla cuspide dellaseconda, e dal fatto che Venere si applica per quadrato proprio al dignificato Saturno, ilquale per giunta si configura per trigono alla Parte di Fortuna di cui è il dispositore e che sitrova a sua volta nella quinta casa.Ma in questo caso la mutua ricezione ha significato anche sulla qualità dell’animo. Venere,

infatti, è anche il pianeta cui la Luna (qui molto forte in quanto in domicilio e in decimacasa) si applica per opposizione partile.

Secondo i principi dell’astrologia classica il pianeta al quale si applica la Luna ha una grande importanza nel giudizio sulle qualità dell’animo. E visto che Saturno è un significatore naturale della depressione e qui èappunto in mutua ricezione con Venere e anche congiunto a Nettuno e opposto a Giove,non sorprende che a un certo punto della sua vita il Vasco nazionale sia rimasto vittima del “male oscuro”.

Di solito due pianeti in mutua ricezione collaborano tra loro, ma il fatto che ciascuno abbia tanto potere di agire sull’altro può anche avere effetti dannosi qualora uno dei due sia un malefico. Per meglio dire, di solito questa collaborazione nella vita della persona producealcuni effetti positivi ed altri negativi. Per esempio nel tema natale di Gianni Versace si nota che Giove, signore dell’Ac, è in mutua ricezione con Marte, che è signore della quinta e si trova nella prima casa. Gli effetti positivi di questo legame sono evidenti, visto che ilnome di Versace è legato indissolubilmente alla moda (quinta casa, appunto). Mapurtroppo questa mutua ricezione ha sicuramente a che fare anche con la morte violenta dello stilista. Il signore dell’Ac ha infatti significato sulla vita, e qui Marte riceve anche l’applicazione per quadrato proprio da parte del signore dell’ottava (la Luna); inoltre hamolta forza, essendo in prima casa e congiunto al Sole che sta sorgendo. Altro esempio di morte violenta è il tema natale di Sarah Scazzi, in cui Marte è in ottavacasa in trigono perfetto con il Sole e in mutua ricezione con lui.


La mutua ricezione in astrologia mondiale.

In questo ambito gli effetti della mutuaricezione sono molto simili a quelli che abbiamo appena esposto a proposito dellagenetliaca, e possono essere applicati a

ll’esame delle carte di grandi congiunzioni, eclissi, ingressi del Sole, sizigie. In questo caso i significati naturali dei due pianeti ci informerannosui significati principali che la mutua ricezione avrà a livello mondiale, mentre i significatiaccidentali che assumono nella domificazione per una certa nazione sono utili per farsi un’idea degli

specifici effetti che la mutua ricezione avrà in quel certo luogo.Consideriamo per esempio la congiunzione Giove-Saturno del 1842 che diede l’avvio aduna serie di congiunzioni nella triplicità di Terra di cui l’ultima è stata quella del 2000.

Secondo la teoria delle congiunzioni Giove-Saturno, si tratta di una congiunzione

media, ilcui vigore si estende fino alla successiva congiunzione che

segnerà l’inizio di una nuova triplicità. Le congiunzioni ventennali che si succedono nella stessa triplicità (dette anche piccole ) sono quindi subordinate alla congiunzione media. La congiunzione del 1842 cheinaugurò la triplicità di Terra segnò non a caso l’avvento del materialismo anche in campo filosofico.

cartina_1466525114958
cartina_1466524749667

Ma in questa sede voglio soffermarmi su un altro aspetto, e cioè sul fatto che mentrequesta congiunzione era in vigore il mondo è stato sconvolto dalla guerra più sanguinosa della storia umana, il cui terrificante bilancio superò i cinquanta milioni di vittime. E infattinella carta della congiunzione vi è una mutua ricezione tra Marte e Giove stesso: la congiunzione è avvenuta a 8°54’ Capricorno, quindi nell’esal

tazione di Marte, e Marte erain Pesci, cioè nel domicilio di Giove. La sizigia precedente era un’eclisse solare avvenutaa 21° Capricorno, con Giove che era già in mutua ricezione con Marte

. E poiché l’eclisse si configura per sestile a Marte stesso ed è in Capricorno, cioè nell’esaltazione di Marte, il malefico ne è anche il dominus a prescindere dalla domificazione, promettendo così eventi della sua natura durante gli anni coperti dalla congiunzione. In questo caso, infatti, l’eclisse era la sizigia immediatamente precedente la congiunzione Giove-Saturno, e il fatto che Giove sia in mutua ricezione con il dominus  dell’eclisse non può non assumere un importante significato.La carta della congiunzione del 1842 ci offre anche un interessante esempio di ciò cheabbiamo definito interscambiabilità o fungibilità  tra due pianeti in mutua ricezione: comeabbiamo visto, infatti, a certi effetti è come se ciascun pianeta avesse anche un’altra collocazione virtuale nel luogo in cui si trova l’altro. È quindi un po’ 

come se Giove si trovasse al posto di Marte, e Marte al posto di Giove. Meglio ancora: ai fini interpretativi può essere utile immaginare che questa congiunzione Giove-Saturno è per alcuni versi simile anche a una congiunzione Marte-Saturno, nel senso che ne contiene alcune delle pericolose potenzialità. Altro esempio presente nella stessa carta è la congiunzione Marte-Urano: se la interpretiamo in riferimento alla guerra indica tra le altre cose la natura tecnologica delle guerre avvenute durante il vigore della congiunzione; ma essendo Marte in mutua ricezione con Giove, questa congiunzione creava anche i presupposti per il grande sviluppo (Giove) delle macchine e della tecnologia (Urano) e anche per le esplorazioni spaziali che hanno

caratterizzato la storia recente dell’uomo.

 Ad ulteriore riprova di tutto ciò è interessante esaminare le eclissi che precedettero lo scoppio della seconda guerra mondiale, la quale iniziò il primo settembre del 1939.

 

CONTATTI spica3213@gmail.com

 

 

 

cartina_1466525532573

L’eclisse solare del 19 aprile del 1939 (che era visibile dal nord Europa) è congiunta a Saturno, che può essere considerato dominus 

a prescindere dalla domificazione, in quanto è l’unico pianeta in contatto con la sizigia. Saturno è in caduta, il che ne peggioragli effetti, e soprattutto è sia quadrato a Marte che in mutua ricezione con lui. Possiamo quindi considerare dominus dell’eclisse proprio la mutua ricezione Marte-Saturno. Tornaquindi la temibile accoppiata dei due malefici, con uno specifico significato bellico dovuto al fatto che l’eclisse e il

dominus si trovano nel segno di Marte, e che il dominus è in mutuaricezione proprio con Marte. Ma non basta. Saturno, infatti, è anche strettamente quadrato al grado dell’eclisse solare che precedeva la congiunzione del 1842. Vi è quindi un preciso richiamo dell’eclisse del 1842, e proprio ad opera del

dominus della nuova eclisse.Passiamo ora alla successiva eclisse lunare del 3 maggio del 1939, che è stata l’ultima prima dell’inizio della guerra

cartina_1466525863021

Marte si configura al Sole per trigono e alla Luna per sestile, essendo entrambi gli aspetti

all’interno della medietas delle orbite. Inoltre Marte è il dispositore della Luna stessa. Aprescindere quindi dal luogo di domificazione Marte è sicuramente dominus dell’eclisse. E poiché è di nuovo in quadrato e mutua ricezione con l’altro malefico, anche in questo caso il dominio spetta alla 

mutua ricezione Marte-Saturno. Ma soprattutto ad eliminare ogni possibile dubbio circa il collegamento con le carte del 1842 c’è il fatto che al momento dell’eclisse lunare Marte si trovava a 21

° Capricorno, cioè esattamente sul grado dell’eclisse del 1842! 

Dopo un provvisorio ingresso in Aquario e uno stazionamento a 4° del segno, Marte tornò

in Capricorno a fine luglio 1939, e al momento dell’inizio della guerra era a 24 del segno,cioè a soli 3° dal luogo dell’eclisse del 1842. Del resto secondo la tradizione la presenza di Marte nel segno della sua esaltazione al momento dello scoppio di una guerra indica unconflitto particolarmente violento e sanguinoso.

E’ dunque bene prestare più attenzione alla mutua ricezione anche in astrologia mondiale,

se si vuole avere un quadro più chiaro e completo degli effetti che le figure produrrannonel corso degli anni - cosa particolarmente interessante nel caso delle grandi congiunzioni, visto che la loro efficacia si estende per un lungo arco di tempo.

 

CONTATTI spica3213@gmail.com

 

 

 

Per chi vuole approfondire la conoscenza dell’astrologia oraria al fine di specializzarsi nella materia:
G. ALBANO: TRATTATO DI ASTROLOGIA ORARIA TRADIZIONALE, YOUCANPRINT E LULU, 2012
Tutti i miei libri possono essere acquistati qui con lo sconto del 25%
http://www.lulu.com/spotlight/Astrologo
Chi è interessato può anche seguire il mio CORSO ON LINE DI ASTROLOGIA ORARIA TRADIZIONALE
http://www.astrologiaprevisionale.net/ita/corso-di-astrologia-oraria-classica


Web agency - Creazione siti web Catania