Astrologia Previsionale - Astrologia oraria, elettiva, classica e Magia Astrologica

L'INTERPRETAZIONETECNICHE PREVISIONALILEZIONI DI MAGIA ASTROLOGICAMAGIA VERDENUOVI SAGGIorariaelettivaorafinanzORARIA AVANZATA (2)macrocosmotarocchificinotarocchidimoremagia e teurgiafinanziariamondialepietreRAGGILIBRO DECANILIBRO STELLEbeheniane

PUBBLICAZIONI
Tutti i miei libri possono essere acquistati su Amazon.it, oppure qui con sconto 25%
http://www.lulu.com/spotlight/Astrologo?searchTerms=&pageOffset=1

Chi è interessato ad approfondire l'astrologia oraria può  seguire il mio CORSO ON LINE DI ASTROLOGIA ORARIA TRADIZIONALE http://www.astrologiaprevisionale.net/ita/corso-di-astrologia-oraria-classica

PER INFORMAZIONI CUI CORSI DI ASTROLOGIA ORARIA, ELETTIVA, GENETLIACA CLASSICA, TECNICHE PREVISIONALI E MAGIA ASTROLOGICA E TALISMANICA CLICCATE QUI #!ita-corsi

LA PROIBIZIONE DI UNA CONGIUNZIONE

sidebar_linterpretazioneNUOVI SAGGILEZIONI DI MAGIA ASTROLOGICAMAGIA VERDEtarocchiTECNICHE PREVISIONALI

La ragazza che mi ha posto questa domanda viveva una situazione di crisi con il suo ragazzo, e aveva seri motivi di temere che lui intrattenesse una relazione con un’altra.
Lui è rappresentato dalla Luna (signora del Dc) che si applica al trigono di Giove affidandogli la sua disposizione. Il Sole è in quadrato partile con Giove. Si definiscono aspetti partili quelli perfetti al grado, nel senso che i due pianeti in aspetto si trovano sullo stesso grado zodiacale (per esempio il trigono tra un pianeta a 5°45’ Aquario e uno a 5°13’ Bilancia; se invece l’aspetto fosse tra un pianeta a 5°45’ Aquario e uno a 6°1’ Bilancia sarebbe un aspetto molto stretto, ma non un aspetto partile). Il concetto ha una certa rilevanza pratica, nel senso che un aspetto partile è molto potente, al punto che anche quando è separativo produce di solito gli stessi effetti di un aspetto applicativo. Questo a volte capita anche con gli aspetti stretti non partili, ma è ancor più probabile se i due pianeti sono sullo stesso grado zodiacale.
La Luna è nell’esilio di Giove, e neanche il Sole  è  nelle dignità di Giove, il quale governa la triplicità notturna del Leone, cosa che qui non ha molta importanza, visto che si tratta di una carta diurna. Dato l'aspetto così stretto è chiaro che Giove rappresenta un’altra donna cui cui l’uomo ha una relazione. Venere (significatore secondario della consultante) anela alla congiunzione con il Sole (significatore secondario dell’uomo), ma il Sole è in strettissimo quadrato con Giove, cosa che rappresenta una forma di proibizione, visto che un quadrato partile, anche se separativo, ha la stessa forza di un aspetto applicativo. E’ quindi sbagliato affermare che una congiunzione non può mai essere proibita da un aspetto, poiché la tradizione astrologica afferma esplicitamente che se due pianeti si applicano entrambi all’unione con un terzo (l’uno per aspetto, l’altro per congiunzione) e l’orbita del pianeta in aspetto e più stretta di quella del pianeta congiunto, la preferenza va al pianeta in aspetto, che proibisce la congiunzione dell’altro. E tutto ciò a prescindere da quale sia il pianeta che perfeziona prima l'aspetto. In questo caso è infatti accaduto che nei giorni successivi il ragazzo ha lasciato la consultante per un’altra ragazza: in virtù del quadrato partile che lo unisce al Sole, Giove ha proibito la congiunzione di Venere.
Si tratta di una carta interessante anche per un altro motivo. Alcuni autori, infatti, affermano che il tradimento può essere indicato con certezza solo da una congiunzione tra il significatore della persona e un altro pianeta. Questa carta invece dimostra che un aspetto partile è a questo riguardo significativo quanto una congiunzione, specialmente poi se anche l’altro significatore si applica allo stesso pianeta.
Ma in realtà il fatto che l’aspetto sia separativo non è privo di significato perché da un lato indica che la relazione con l’altra ragazza è già in corso al momento della domanda, dall’altro indica che la proibizione rappresentata da Giove è solo temporanea, visto che il Sole, pur essendo strettamente connesso a Giove, è già in separazione da lui. Ed infatti la lasciò per l’altra, ma dopo qualche mese troncò l’altra relazione e tornò dalla sua ex. Del resto né la Luna né il Sole si trovano nelle dignità di Giove, e anzi la Luna è nell’esilio di Giove: in realtà non provava niente per l’altra. La risposta giusta quindi suonerebbe più o meno così: “Per il momento i tuoi tentativi di riunirti a lui non potranno far si che lui torni; ma ben presto la persona che impedisce la vostra riunione si toglierà di mezzo, e quindi ci sarà la possibilità di tornare insieme”.

sidebar_teurgia
sidebar_pietre
sidebar_linterpretazione
page_astro2at07mitradiscemilascerahr3587310856

sidebar_oraria
sidebar_orariaavanzata2
sidebar_elettiva

Per ricevere informazioni su Corsi, nuove pubblicazioni, articoli, Convegni ecc. iscrivetevi alla newsletter

sidebar_macrocosmo
sidebar_iside
sidebar_dimore
sidebar_magia
sidebar_ficino
sidebar_finanziaria

 

CONTATTI spica3213@gmail.com

 

 

 

Web agency - Creazione siti web Catania